Prestito Bancoposta 2017: Tutto quel che devi sapere

Avere un prestito personale in pochi giorni, a condizioni convenienti e senza troppi moduli da firmare è il sogno di tutte quelle persone che desiderano ottenere un po’ di liquidità per poter soddisfare i propri bisogni finanziari.
Ebbene: se tra queste persone ci sei anche tu (e ti possiamo garantire che saresti in buona compagnia!) ti conviene leggere le prossime righe con attenzione e calma, poiché ti guideremo, passo dopo passo, all’ottenimento di un prestito BancoPosta in modo rapido, semplice e conveniente!

Se cerchi un articolo completo su tutti i servizi di poste italiane ti rinviamo alla guida al prestito bancoposta di Marco Germanò, uno dei maggiori esperti nel settore prestiti nella blogosfera, dove troverai elencati e spiegati tutti i servizi nel dettaglio. Se invece vuoi una veloce panoramica per capire se questo finanziamento postale può fare per te, continua a leggere!

Cos’è il Prestito BancoPosta

Se non sai cosa è il Prestito BancoPosta (sito ufficiale: https://www.poste.it/prodotti/prestito-bancoposta.html), ti consigliamo di investire i prossimi 30 secondi nel leggere queste righe. Se invece sai veramente tutto su questa tipologia di finanziamenti, puoi passare direttamente al prossimo paragrafo.

Prestiti BancoPosta

Premesso ciò, ti ricordiamo che il Prestito BancoPosta è un finanziamento disponibile in tutte le agenzie postali, con il quale potrai ottenere fino a 30 mila euro da restituire in un programma di rimborso che può durare tra i 24 e gli 84 mesi. Il tasso di interesse sarà fisso, assicurandoti così una rata sempre fissa per l’intera durata del tuo prestito.

Ricordati altresì che puoi godere di alcune interessanti opzioni di flessibilità: Poste Italiane ti permette infatti di modificare l’importo della rata o, se vuoi, spostare alla fine del finanziamento il pagamento.

Considerando che abbiamo dedicato tanti approfondimenti ai prestiti postali, ti rinviamo a tali focus se vuoi saperne di più!

Requisiti Prestiti BancoPosta

Se sei arrivato fino a questo punto è perchè, probabilmente, vuoi sapere esattamente tutto quello che devi fare per poter richiedere un credito BancoPosta. Prima di vedere, passo dopo passo, come richiedere il finanziamento postale, concentriamoci però sui requisiti che devi necessariamente avere per poter arrivare al prestito in questione. Nessuna paura, sono solamente 3! Ecco quali:

  • Documento di identità in corso di validità: puoi portare la carta di identità o il passaporto. È fondamentale che si tratta di un documento riconosciuto, emesso da autorità pubbliche, munito di foto.
  • Tessera sanitaria regionale (serve per rilevare il codice fiscale)
  • Documento di reddito: a seconda del tuo status potrai portare le ultime buste paga e la certificazione unica, il modello 730, il modello Unico o ciò che usi per la tua dichiarazione dei redditi.

I documenti potrebbero però non esser finiti qui. I motivi sono due:

  1. Se Poste Italiane lo richiede, potrebbe essere necessario coinvolgere all’interno del prestito anche un garante. In questo caso, i documenti di cui sopra dovranno essere portati anche con riferimento al tuo fideiussore.
  2. Alcuni prestiti richiedono per normativa interna alcuni nuovi documenti. Pensa, ad esempio, al prestito per consolidamento dei debiti, che ti permetterà di estinguere tutte le tue passività e sostituirle con un unico finanziamento postale. In tal caso, ai documenti di cui sopra dovrai aggiungere anche i preventivi per l’estinzione dei debiti che vuoi sostituire.

Come richiedere i Prestiti BancoPosta

Vediamo ora in che modo puoi richiedere i Prestiti BancoPosta. Una volta che ti sei reso conto di avere tutti i requisiti utili, puoi recarti sul sito internet poste.it e, di qui, nella sezione dei prodotti finanziari e dei prestiti personali. Ti troverai davanti questa schermata:

Appuntamento Poste

Le scelte che potrai fare sono due. Con la prima, Prendi Appuntamento, riuscirai a fissare una consulenza con l’agenzia postale di tuo riferimento. Per poter usare questa funzione dovrai però essere titolare di un contratto di Servizi Internet con le Poste.

Se invece non sei cliente di Poste Italiane, puoi procedere con un clic su Cerca Ufficio Postale. Come potrai ben immaginare, si tratta di una funzione che ti permetterà di trovare l’ufficio postale più vicino a casa tua. Indicando la città o il CAP di tuo gradimento, scoprirai immediatamente quali sono le agenzie più vicine al tuo domicilio, quali sono i servizi proposti al suo interno e, ovviamente, i contatti utili per telefonare e prendere un appuntamento.

Ora che hai fissato un appuntamento con un consulente dell’ufficio postale, non ti rimane altro da fare che… andarci! Qui ti verranno proposte tutte le soluzioni alle tue esigenze, e ti verranno forniti alcuni preventivi. Non avere tempo nel firmare le richieste di prestito: puoi prenderti qualche giorno di tempo per poter consultare con calma e attenzione tutti i documenti che ti sono stati forniti. Quando poi sarai convinto e deciso sul da farsi, potrai richiamare il consulente e fissare un nuovo appuntamento che ti permetterà di procedere con il passo successivo.

Poste ItalianeA proposito di passi successivi, quello più importante sarà rappresentato dalla firma della domanda di prestito: oltre a dare il via al processo istruttorio, infatti, la firma dei moduli permetterà a Poste Italiane di accedere ai tuoi dati nella Centrale Rischi e, dunque, comprendere se hai altri finanziamenti, se hai rate in ritardo, se sei o meno un cattivo pagatore, e così via. Proprio per questo motivo ti consigliamo vivamente di agire con grande trasparenza e chiarezza: se ci sono stati problemi nella restituzione di qualche finanziamento, parlane subito con il tuo consulente, e ancora prima di firmare la domanda.

Dal momento della tua richiesta passeranno alcuni giorni prima che Poste Italiane ti chiami per dirti se è stata o meno accettata. Nel caso in cui la delibera sia positiva, fisserai un nuovo appuntamento per sottoscrivere i contratti e ottenere così l’erogazione dei soldi che hai domandato. Facile, no?

Prestiti BancoPosta: tassi ed esempio

Concludiamo infine il nostro approfondimento odierno sui finanziamenti BancoPosta con un focus sui tassi e su un esempio.

Il tasso sui Prestiti BancoPosta è attualmente pari all’8,90%, in misura fissa. Ipotizzando che tu richieda un prestito di 8.000 euro, da restituire in 60 mesi, la rata che dovrai pagare sarà di 165,68 euro. Ne deriva che alla fine dei 60 mesi avrai restituito 9.980,53, ovvero gli 8.000 euro di quota capitale e 1.980,53 euro di costi, principalmente rappresentati dagli interessi debitori per 1.940,80 euro e, in misura più ridotta, dall’imposta sostitutiva / di bollo applicata al contratto per 16 euro, e da interessi di preammortamento per 23,73 euro (l’esempio ipotizza che l’erogazione sia effettuata il 15 del mese). Ulteriori info sul prestito bancoposta le puoi trovare nel video ufficiale:

E tu che ne pensi? Hai delle domande da porci?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *